Biglietti da visita bordo oro

Più volte abbiamo avuto modo di rimarcare l’importanza di realizzare ‪#‎bigliettidavisita‬ originali per tutti coloro che gestiscono qualsiasi tipo di attività imprenditoriale. Si tratta in effetti di uno strumento promozionale estrememente potente se progettato e utilizzato nella maniera più opportuna. Che ne dite di questo? Rifiniture oro…

web20160517_122310

Stampa a caldo oro

Niente è sinonimo di qualità come l’oro. Per questo abbiamo reso possibile aggiungere eleganti dettagli dorati in qualsiasi punto del vostro biglietto. Create qualcosa di scintillante o aggiungete accenti delicati.
Sfrutta l’effetto wow…

Dettagli scintillanti dalle elevate qualità tattili scegliete tra Stampa a caldo Oro, Dettagli lucidi UV e Dettagli lucidi in rilievo (stampa a secco)

web20160517_122423 web20160517_122345 web20160517_122338 web20160517_122324

Ma cos’è la stampa a caldo?

Il concetto che sta alla base della stampa a caldo è semplice.

Il processo è ottenuto attraverso un’incisione / cliché che viene fissata sulla platina, e poi riscaldata. Il foil viene interposto tra il supporto da stampare e l’incisione / cliché; quando quest’ultima pressa contro il foglio, il calore distacca lo strato colorante del foil che va ad applicarsi sul foglio stesso. Tale tecnica (se non espressamente specificato, si sottintende sempre la stampa a caldo in similoro su piano o per Labbratura ) non produce il rilievo dell’immagine di per sé, a meno che non vengano utilizzate incisioni particolari per produrre, in combinazione, anche il rilievo. Essa è inoltre l’unico processo di stampa capace di apportare brillantezza ed effetti metallici, che non perdono mai la loro lucentezza; sia su carta, che su cartone e perfino su plastica ed altri supporti. Ma i foil non si limitano a dare finiture effetto metalliche, come l’oro, l’argento o simili alla Foglia oro, ma sono disponibili anche in una ampia varietà di colori ed effetti quali il marmo, la pelle, le venature di legno, il perlescenza, i motivi ripetuti, gli ologrammi, i pigmenti e le tinte tenui, con finiture sia opache che lucide.